30 novembre 2007

convergenze parallele

A leggere il Corriere di oggi, saltando con disinvoltura alle conclusioni, l’idea che ci si fa potrebbe essere:

- Veltroni e Berlusconi hanno un progetto simmetrico che è diventato comune;

- Berlusconi aveva avvisato Veltroni della saccagnata che voleva dare ai suoi alleati;

- Berlusconi tifa sinceramente per la riuscita dell’operazione Veltroni/PD come garanzia democratica del paese (moderna forza socialdemocratica)

- Diliberto ha fatto propaganda alla Camera sul welfare ma non ha alcuna intenzione di disciogliersi nella cosa di sinistra

- L’assetto affossaprodi sarebbe: Veltroni-Berlusconi-Fini-Bertinotti. Su questa base poggiano le possibilità di una riforma elettorale prevoto con governo istituzionale sullo sfondo

wow, altro che Beautiful

1 commento:

pank ha detto...

mi viene da pensare al poro rifondarolo che si troverebbe doppiamente stampella, di berlusconi, e già tanto tanto, e di veltroni che proprio se sentirebbe male...