4 gennaio 2008

blogbabel è una buffonata?

Mi perplimo un po' quando si demonizza uno "strumento" per via dell'uso distorto che alcuni ne fanno. Blogbabel è utile perché rende visibili parecchie informazioni interessanti per chiunque abbia un blog. Informazioni che integrano quelle degli strumenti gratuiti che rilevano le statistiche di un sito. E' normale che ci siano gruppi che si sostengono con link, commenti e post incrociati e che si sopettino, poi, in competizione. E' anche facile notare una certa "resistenza" al commento o al link del blogger "non inserito" da parte dell'"inserito" e chi mastica appena un po' l'argomento gruppi sociali legati alle comunità virtuali sa benissimo che c'è un atteggiamento difensivo da parte di molti occupanti le zone alte delle classifiche di cui si parla. Dunque, niente. E' un argomento come un altro, ma penso sia giusto che esista BB, che è come un cronometro per uno che corre. Magari non funziona bene, ma almeno ti rendi conto e capisci se scrivi per te stesso o per gli altri, se c'è qualcuno là fuori che ti segue e via così. Dovremmo forse prenderci un po' meno sul serio tutti, ma che importa… Una cosa, a leggere il post di Orientalia4all, sottolineerei: le grandi testate giornalistiche, in italia, non hanno proprio niente da temere dai blog. Mi pare sacrosanto, aggiungerei che le grandi testate giornalistiche nostrane dovrebbero temere un po' di più se stesse.

2 commenti:

ludo ha detto...

Molto bella definizione di Blogbabel come “un cronometro per uno che corre”. Grazie :)

Hertz ha detto...

concordo.
le classifiche sono strumenti, non fanno altro che fotografare un pezzo di web, il "gruppetti, i meme, i post incorciati gli alberelli ecc" sono tutte cose che fanno parte del gioco.
però nel gioco si possono cambiare le regole, come è stato giustamente fatto, per creare uno strumento più preciso, maggiormente obiettivo e meno "manipolabile".