9 aprile 2008

Ciao, ragazzi




La terra vi sia lieve

2 commenti:

Anonimo ha detto...

quest'italia che ha bisogno di partecipare a tutti i funerali delle storie pietose e che chiama per nome e diminutivo gli sconosciuti solo perché morti mi fa tanta tristezza

pank ha detto...

Sì, va bene, però questa storia ha dei connotati diversi, anche inquietanti, basta pensare alla vicenda del padre.
E pensa, figurati due fratellini che fanno quella fine tremenda, immaginati tutte le cose che si fanno da fratelli quando si è piccoli, pensa a quanto può essere agghiacciante. Terribile.