20 aprile 2008

Lo strazio della Lazio


Altro giro, altra sveja. Negli occhi il rutilante tre a due che ci ha regalato la strapaesana, nella mente i calcoli sulla Coppa Italia che costituiscono l'ennesimo alibi per una stagione infame: chi riesce a chiamare per nome lo spettacolo avvilente che va in onda con questa squadra inguardabile in campo? Aspettiamo questi altri dieci giorni, andiamo a scoprire l'ultimo bluff di questa Lazio depressa e deprimente. Alla fine, mi aspetto si tirino le somme: confido nell'onestà di Delio e mi aspetto che si dimetta, da responsabile principale della stagione fallimentare. Se non dovesse farlo, vorrà dire che esistono altre letture per questa situazione. A meno che non si cavi dal cilindro il coniglio-coppa Italia: farei il bagno nello champagne. Ma la vedo dura.

Nessun commento: