8 maggio 2008

kluft, cose buone dal mondo



Certo che i soprusi nel Tibet sono osceni, ma se ne devono occupare i nostri governi, devono trovare forza e forme di pressione. Ai Giochi, concorrenti di paesi in guerra convivono nello stesso villaggio. Brutto sarebbe ritrovare dentro al mondo dei cinque cerchi le stesse tensioni che ci sono fuori, bello è riuscire a darsi comunque la mano»


intervista a Carolina Kluft di Emanuela Audisio

Nessun commento: