15 maggio 2008

pogRom

Quello che sta accadendo in giro per l'Italia (e che si definisce "giro di vite") contro i Rom è inquietante. Ma è niente rispetto a quello che a molti piacerebbe fare.
Brutta china. Non passa giorno che non si senta crescere questo fiume putrido d'intolleranza. Non trovano stranieri da mandare a lavorare ma vogliono toglierseli "comunque" dai coglioni. Per tacere degli asociali rom, che in quanto tali qualcuno pensò d'infornarli, manche avesse voluto mangiarseli.
E' che facciamo un po' schifo, a volte. Altre volte, un BEL po'.

Anche il contadino è d'accordo, e in tanti ancora ne parlano sdegnati. Almeno questo è buon segno.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

non facciamo schifo e non è persecuzione, dovresti provare a trovarti la casa svuotata. non solo hai voglia di rimandarli a casa loro
lucetta.

pank ha detto...

Le case le svuotano i ladri, lucetta: non tutti i ladri sono zingari, anche se tutti gli zingari fossero ladri.
Poi, capisco che uno si arrabbi anche forte se gli svuotano la casa o che, ma da qui a teorizzare pulizie etniche ce ne corre un po', ne converrai