19 luglio 2007

Outing: io e Harry Potter

Mi rendo conto che quello che sto per dire potrebbe essere usato contro di me. So che questa cosa non fa di me una persona frequentabile, apprezzabile, stimabile, includibile, eccetera. So che magari qualcuno, leggendo, penserà all'oscurità in cui mi dibatto. Ma non posso più tacere: io non so niente di Harry Potter. Più precisamente, non ho mai visto un fotogramma di film o letto una riga di libro di e su Harry Potter. Ovviamente non posso fare a meno di conoscerne la faccia e di sapere a grandi linee di che si tratta. Avevo questa cosa che mi pesava sulla coscienza. L'ho detta. Mi sento meglio.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

e siamo due

kristalla ha detto...

io so. viste le scene di delirio collettivo ad ogni uscita della saga, mi sono fatta prestare i primi tre libri. ed ora so cosa mi stavo perdendo: u' nuddu miscatu cu' nenti (mi pare in sicilia si dica più o meno così).

Anonimo ha detto...

Visto mezzo film. Alla fine non sono riuscita ad arrivare, per quanto ami la fantasia. La mia migliore amica tutti i libri. Mi dice che il maghetto è scacciapensieri. E lei ne ha a bizzeffe di brutti pensieri. Ci sono motivi diversi anche per leggere o vedere Harry Potter, mi sa.
Comunque, ricordo solo che l'episodio del binario inesistente mi è piaciuto. Ma è perché sono fissata con le stazioni, temo. :D
Fiammetta

Anonimo ha detto...

La mia migliore amica ha tutti i libri. (Edit)
Fiammetta

Anonimo ha detto...

semo in quattro?

ciao
cris